All’interno della sala di ingresso che collega la corte agricola al chiostro quattrocentesco, è stata collocata una vetrata artistica, dai colori brillanti, che rappresenta gli obiettivi profondi del progetto che trova sede in Abbazia. Domina l’immagine un intreccio di mani, illuminate e come protette da quel sole e quella luna che da otto secoli simboleggiano il complesso abbaziale.

Dall’alto al basso, i cinque fulcri del progetto:

  • la mano con la fiamma indica la custodia della tradizione cristiana del luogo, ma anche un richiamo alla dimensione spirituale dell’esistenza;
  • la mano con il badile indica il lavoro quotidiano di Mirasole come opportunità rivolta anche ai soggetti fragili;
  • la mano con la matita evoca una continua valorizzazione culturale dell’Abbazia;
  • la mano che afferra le spighe rimanda al terreno fertile senza il quale il progetto non potrebbe svilupparsi;
  • Infine, alla base del disegno, due mani che si uniscono in un abbraccio e che raccontano di come l’accoglienza sia lo stile di vita degli abitanti di Mirasole.

Progetto Mirasole