Sabato 16 settembre, 150 persone hanno partecipato all’inaugurazione del Punto Parco Mirasole e dello spazio espositivo permanente “Dalla terra al cielo”, curato dall’Associazione AstroMirasole. Michela Palestra (presidente del parco Agricolo Sud di Milano) ha sottolineato la rilevanza del punto parco come luogo di condivisione, di proposta culturale e di valorizzazione di un patrimonio ambientale comunitario. Di un territorio prezioso, sempre da scoprire e, quindi, da valorizzare e sviluppare, ha detto Ettore Fusco, da 7 anni sindaco del Comune di Opera. Dalla terra al cielo è, infatti, una suggestiva immagine di Mirasole – ha commentato Ivano Abbruzzi (Presidente dell’Impresa Sociale Progetto Mirasole) – perché l’Abbazia è dimora sia naturale, sia spirituale, con al centro il cuore umano che – nel progetto di accoglienza che caratterizza l’attuale gestione abbaziale – è sinonimo innanzitutto di solidarietà. Di ospitalità ha parlato anche Alberto Sinigallia (presidente di Fondazione Progetto Arca) introducendo lo spazio astronomico curato dall’associazione astrofila: ospitalità nel suo senso più ampio, sociale e culturale. L’Universo è come l’uomo – ha detto Cesare Baroni (Presidente di AstroMirasole): misterioso, infinito e così affascinante da trasmettere il desiderio di indagarlo e di osservarlo. Da qui, la proposta di un ciclo mensile di incontri astronomici e, per tutto quanto detto sopra, anche antropologici. Cielo, terra e uomo: benvenuti all’Abbazia di Mirasole.