Il primo dicembre è nata Karma, figlia di due splendidi genitori egiziani che da qualche mese abitano in Abbazia, in uno degli appartamenti che gli enti gestori di Mirasole hanno dedicato alla residenzialità sociale temporanea. La mamma di Karma, dunque, ha trascorso in Abbazia le ultime settimane di gravidanza, da qui è andata in ospedale per il parto e Mirasole è oggi la sua prima casa. Se noi che lavoriamo in Abbazia avessimo potuto sostituirci all’anagrafe, sul certificato di nascita avremmo scritto più o meno così: Karma è nata il 1° dicembre 2018 a Mirasole, sotto l’auspicio di quel destino buono di cui porta il nome.

Nella foto, karma è in braccio a Selvaggia Tibiletti, operatrice di Fondazione Progetto Arca, cui è affidata la gestione dei Co-housing in Abbazia. Il fiocco rosa in feltro che si intravede sulla porta è stato portato da Selvaggia insieme a qualche membro dello staff di Progetto Mirasole, ansioso di poter finalmente tenere tra le braccia la prima neonata dell’Abbazia.